Blog

11 Fatti Curiosi Della Sardegna Che Forse Non Sapete 0 Comments

11 Fatti Curiosi Della Sardegna Che Forse Non Sapete

Forse qualcosa di più di “fatti curiosi” ma piuttosto delle preziose peculiarità di quest’Isola meravigliosa che completano la nostra “Esperienza Sardegna” con notizie e fatti  che appartengono esclusivamente a lei. Un excursus nelle tradizioni antiche, il bisso prezioso e l’impenetrabile donna che spezzava il filo della vita, nelle ipotesi più seducenti e intriganti riguardanti Atlantide e Cristoforo Colombo e i Templari, nella natura più incredibile dei sassi, delle foreste e dei cavallini, tra opere d’arti vecchie come le pavoncelle e nuove come quelle conservate sotto il mare…

  1. Un'Assassina Misericordiosa: La Misteriosa Accabbadora

Una nota “noir” ma intrigante,  tra la realtà e la leggenda: “S’Accabbadora”, colei che finisce, dallo spagnolo acabàr, porre fine. Come una parca, colei che spezza il filo della vita, colei che risolve le sofferenze di chi sta male senza rimedio, colei che dona la “buona morte” … ma anche aiuta la vita a nascere.

  1. Atlantide, Il Centro Del Mondo E... La Sardegna! 

La fantastica ipotesi, condivisa dagli addetti ai lavori e in ugual misura contestata da altri, ci fa sognare che Atlantide, descritta da Platone, sia proprio lei, Ichnusa, la Sardegna, la meravigliosa isola della nostra Italia.

  1. Pinna Nobilis Il Bisso: Il Magico Tessuto Che Vien Dal Mare

Quando la Pinna Nobilis viveva numerosa nei nostri mari e veniva staccata dal fondo per poterne usare il ciuffo di filamenti e lavorarlo trasformandolo in bisso, tessuto dorato oggetto di innumerevoli miti e leggende

  1. I Sassi Sardi

Le rocce di granito  sono state progressivamente erose dal mare, dal vento, dalla pioggia e plasmate in rilievi tondeggianti che assumono delle forme singolari, alle quali è divertente dare una somiglianza, che spesso identificano il nome della località.

  1. Sardegna: Premio Di Isola Forestale D'Europa 2018

Il premio di “Isola Forestale d’Europa 2018” è stato assegnato alla Sardegna dall’European Forest Institute (EFI), che ha riconosciuto il valore del patrimonio naturalistico dell’isola. Consegnato lunedì 19 marzo 2018 a Nuoro, si sono premiate le  politiche ambientali efficaci, attente alle esigenze e la specificità dei territorio sardo, tutelandone la selvicoltura mediterranea.

  1. MuMart - Museo Sottomarino Di Arte

Acronimo che sta per “Museo Marittimo d’Arte”, è l'unico museo sommerso in Sardegna, con statue raffiguranti soggetti legati al mondo marino, posizionate nel fondale del mare di Golfo Aranci.

  1. Cristoforo Colombo Era Sardo?

La bellissima ipotesi che narra che Cristoforo Colombo fosse sardo di nascita, nato a Sanluri della Provincia del Sud della Sardegna. Un Cristoforo Colombo di nobile origine, che presenta la Sardegna protagonista della storia dell’Occidente.

  1. Le Maschere Di Sardegna E II Loro Spettacolare Folclore

Le maschere dei Mamuthones, Issohadores, Boes, e Merdule, tra le più conosciute in Sardegna, appartengono a due tradizioni diverse. I Mamuthones e gli Issohadores sono maschere tipiche della sfilata del carnevale di Mamoiada in Sardegna. I Boes, e i Merdules invece appartengono alla tradizione barbaricina del carnevale di Ottana in provincia di Nuoro, che raffigurano la lotta tra la natura animalesca del Boe e l’intelligenza dell'uomo, il Merdule.

  1. La Pavoncella Sarda

La troviamo nei tessuti, nelle cassapanche, nelle ceramiche, nei tappeti, nei gioielli e anche nel pane della festa. La figura  della pavoncella sarda, che è diventata arte, è uno dei motivi più utilizzanti dell’Artigianato Sardo.

  1. La Giara E I Suoi Cavallini

Sa Jara è un altopiano situato tra le colline della Marmilla nell’ Hinterland sardo, metri e ospita i circa 700 cavallini della Giara,  che si ipotizza siano stati portati in Sardegna dai fenici nell'età del Ferro (1200–1000 a.C.). Sono sopravvissuti solo sull'altopiano a causa dell’'isolamento naturale della Giara, confinante con precipizi e burroni che i cavallini non riescono ad affrontare.

  1. Sulle Tracce Dei Templari Sardi

Il passaggio dei Cavalieri in Sardegna è stato oggetto di controversie perché alcuni studiosi sostenevano che i giudicati ne avessero ostacolato l’ingresso mentre altri che lo avessero favorito tramite, appunto, il Giudice di Torres. Oggi si tende a sostenere la tesi del loro passato nell’isola.

--

di Daniela Toti

Nella foto: la roccia naturale a forma di scorfano che si può vedere in passeggiata a Golfo Aranci - foto di Laura Mor

Condividi i tuoi commenti con noi!