Blog

Vogue Portugal: La Moda Internazionale Tra I Nuraghi Della Sardegna 0 Comments

Vogue Portugal: La Moda Internazionale Tra I Nuraghi Della Sardegna

Rappresentare la Sardegna all’estero con l’Alta Moda, dischiudendo lo scrigno delle meraviglie più nascoste, i nuraghi e le antiche e tipiche maschere della Barbagia, i Mamuthones, i Boes e i Merdules! (vedi link)

Sul numero della rivista di novembre 2019 di Vogue Portugal la modella Grace Anderson ha posato per il fotografo Luis Monteiro al Parco Archeologico di Suni (a due ore di macchina dal Gabbiano Azzurro Hotel & Suites) davanti al nuraghe Nuraddeo. Nel servizio la modella indossa abiti dai colori e dai toni che ricordano la bellezza e i disegni di muschi e licheni sulle antiche pietre dei nuraghi. Attorno a lei le processioni danzanti dei Mamuthones,  con il loro incedere lento e triste, e quelle dei Boes con la testa di bue e i Merdules, i guardiani dei buoi, che provano a domarli.

L’atmosfera arcaica contrastata dalla bellezza della moda è affascinante. Il servizio riesce a far immaginare il profumo di lentisco e di muschio che un lieve venticello si diverte a trasportare tra i sassi del nuraghe e il tessuto dell’abito di Grace Anderson.

Ed è proprio questo fascino che Cristina Concu, amministratrice della società che gestisce il parco archeologico, il nuraghe Nuraddeo e gli spazi museali di Suni, si augura possa raggiungere, come in parte ha già raggiunto, tanti tour operator interessati al mondo così pregno di cultura e bellezza antica dell’isola sarda.

Il Parco Archeologico di Suni è costituito dal Nuraghe "Nuraddeo", le Domus de Janas "Chirisconis" e il Protonuraghe "Seneghe", che sono tre importanti esemplari di archeologia nuragica e prenuragica sarda. 

Il Nuraghe "Nuraddeo"(dove è stato realizzato il servizio di Vogue Portugal) è costituito da una torre centrale e tre torri laterali. Intorno al nuraghe si possono individuare i resti del villaggio. 

Il protonuraghe "Seneghe", nella  incantevole vallata di Modolo, è uno dei pochi nuraghi a corridoio che si possono visitare. 

La necropoli ipogeica di Chirisconis, le Domus de Janas, è un raggruppamento di cavità e ambienti sotterranei con 12 accessi e 21 camere di sepoltura. Nei suoi otto ambienti originali, collocati su due piani costruiti fra il XIX e il XX secolo, la casa museo “Tiu Virgiliu”, situata nel cuore del vecchio paese, mostra al turista la realtà quotidiana della cultura popolare di tipo agro-pastorale. Vicino al parco c’è lo stagno Pischina ‘e Paule, abitato da numerose specie animali. Da qui si possono percorrere cammini naturalistici attraverso zone in cui vive e nidifica il grifone.

La moda passa, lo stile resta.” (Coco Chanel).

--

di Daniela Toti

Photo credits @Luis Monteiro per Vogue Portugal

Condividi i tuoi commenti con noi!